Contenuto principale

La Cooperativa Sociale O.n.l.u.s La STAZIONE 

con sede a Castellucchio (Mn), gestisce due servizi diurni:   un C.S.E e un C.D.D, entrambi a favore di perone disabili adulte, e un servizio ad personam.

immagine 01Gennaio 1993

Una quindicina di esponenti delle forze sociali del paese decide di incontrarsi per dare una risposta alle famiglie ed ai giovani disabili che, terminata la scuola dell’obbligo, risultano privi di servizi adeguati.

Prende così strada l’idea di dar vita ad una Associazione di volontari, che inizia le proprie attività nei locali della parrocchia offrendo occasioni di incontro e di sostegno, sensibilizzando sempre di più la comunità locale attraverso la promozione di diverse iniziative.

Grazie ad un accordo tra l’Associazione e le Ferrovie dello Stato, in quel periodo impegnate a “riconvertire socialmente” gli stabili delle stazioni “impresenziate” cioè dimesse perché automatizzate, il servizio si trasferisce in quei locali e assumerà la denominazione di Associazione “La Stazione”.

8 maggio 1994

Inaugurata la nuova sede nella ex stazione ferroviaria (viale Stazione 12).

Sempre nel 1994 si avviano le pratiche affinché il servizio ottenga il riconoscimento regionale come Servizio di Formazione all’Autonomia (S.F.A.) di tipo sperimentale.

Negli anni successivi aumentano gli utenti iscritti, si ottengono contributi regionali e comunali e il radicamento nella comunità locale si potenzia, tanto da spingere l’Associazione ad una politica di consolidamento del lavoro fatto che sfocia nella costituzione di una Coop. Di Solidarietà Sociale di “Tipo A”.

14 Giugno 1996

Nasce La Società Cooperativa Sociale O.N.L.U.S. “La Stazione”.

1 gennaio 1997: Lo Sfa inizia la propria attività a tempo pieno con personale educativo assunto.

1998: Richieste emergenti in merito all’accoglienza di persone affette da gravi disabilità, portano la Cooperativa a decidere di aprire un nuovo servizio a loro rivolto.

2003: Apertura del nuovo Centro Diurno Disabili “Ceralacca” (CDD) che diventa anche sede della Cooperativa (via Prato Bersaglio 1/a). L’accreditamento iniziale dei posti è di n. 15 per poi passare, nell’agosto 2008, a 25.

 

Lo Sfa rimane nei locali della Stazione.

2005: Pianificazione di una nuova struttura data l’inadeguatezza dei locali della stazione ad accogliere il servizio SFA che negli anni ha progressivamente ampliato la propria capacità ricettiva (17 posti).

2008: Trasformazione dello Sfa in Centro Socio Educativo “Sfatti” (CSE) secondo la normativa regionale

att. cse

2010: Avvio lavori della nuova struttura in via Prato Bersaglio 1/b

Ottobre 2012: Insediamento del servizio Cdd e degli uffici della Cooperativa nella struttura nuova e inizio dei lavori di ristrutturazione negli ex locali Cdd.

Gennaio 2013: Insediamento del servizio CSE nei locali della struttura in via Prato Bersaglio 1/a. Autorizzazione al funzionamento per 30 posti.

Aprile 2015il servizio CDD ottiene l'accreditamento di ulteriori 5 posti a completamento dei 30 che rappresenta la capacità ricettiva massima.